Avvertenza: questo prodotto basco non deve essere mangiato, fate attenzione!

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Ogni settimana, o addirittura ogni giorno, vengono aggiunti altri prodotti all’elenco degli alimenti da smettere di mangiare. Di solito, ad essere richiamati sono prodotti freschi come formaggi, carne e pesce.
Questa volta si tratta di un prodotto in scatola o in barattolo proveniente dai Paesi Baschi. Qual è il prodotto in questione, perché, quali sono i rischi e cosa dobbiamo fare? Questo articolo fornisce le risposte.

Quali sono i lotti interessati?

Axoa di maiale con pepe di Espelette è sottoposto a una procedura di richiamo.

Il prodotto interessato è venduto in Barattoli di vetro da 600 g. Questo piatto pronto in scatola era in vendita in diversi supermercati Lidl tra il 4 luglio 2022 e il 5 agosto 2022.

L’identificazione del prodotto richiamato è GTIN 3482970002661 con una data di scadenza minima del 20 giugno 2026. Va notato che tutti i lotti sono interessati da questo richiamo, che è stato volontario, quindi senza un ordine prefettizio.

Cosa ha motivato questo ritiro?

I fornitori stessi hanno deciso di richiamare il prodotto. Il motivo di questo richiamo è che la pietanza in scatola è considerata “instabile”. In effetti, a seguito di un autocontrollo, gli specialisti hanno rilevato un difetto di stabilità nel prodotto.

Potrebbe trattarsi di un “difetto di fabbricazione, un difetto di tenuta (ad esempio microperdita, termosaldatura difettosa) o di un’anomalia di confezionamento. Pertanto, il prodotto può avere rischi per la salute dei consumatori.
Questo difetto di fabbricazione non esclude la formazione di germi nei vasetti. I germi sono microbi che possono causare malattie. Un difetto di fabbricazione non garantisce la completa sicurezza del prodotto. Non si può escludere la formazione di germi nei barattoli, che potrebbero costituire un pericolo per la salute dei consumatori.

E se ne aveste comprato un po’?

Siete in possesso di una o più scatole di maiale Axoa con peperoncino Espelette? Formalmente è vietato consumarli. Non gettateli nemmeno nella spazzatura, perché potrebbero contaminare altre persone che li getterebbero via.
La cosa migliore da fare è restituirli al negozio in cui sono stati acquistati. Una volta arrivati al negozio, restituire i prodotti contaminati e ricevere un rimborso. Questa è la procedura abituale per un articolo che viene sottoposto a una procedura di richiamo.
Tuttavia, è bene che lo facciate subito, poiché il rimborso è valido solo fino al 18 ottobre 2022.

Cosa fare se si ingerisce il prodotto?

L’avete mangiato non molto tempo fa? Se è così, non preoccupatevi. Ancora oggi non sappiamo quali malattie possa causare questo alimento. È persino possibile che non provochi alcun disturbo.

Detto questo, se si avverte un disagio nei 5 giorni successivi alla sua ingestione è consigliabile recarsi rapidamente da un medico e spiegare di aver mangiato carne di maiale Axoa con peperoncino Espelette.

I bambini, gli adulti in cattive condizioni di salute e gli anziani non dovrebbero consumare questo prodotto.

Che cos’è un richiamo di prodotto?

Se navigate spesso in Internet, vedrete spesso questo termine. Si tratta del divieto di consumo di uno o più prodotti specifici.
Per definizione, il richiamo di un prodotto, come dice il nome stesso, è un processo che mira a bloccare la vendita, l’acquisto e soprattutto il ritiro di un prodotto. il consumo di un prodotto ritenuto pericoloso o difettoso.

Oltre all’iniziativa del governo, è possibile che il fornitore stesso emetta un richiamo. È il caso, ad esempio, del maiale Axoa al peperoncino di Espelette. E se la decisione viene dal governo, il governo vieta il consumo attraverso un decreto prefettizio.