Le 3 specie di pesci più facili da allevare in acquaponica

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

L’acquaponica è una combinazione di coltivazione di piante e allevamento di pesci in un sistema chiuso ed è una pratica ecologica. Se siete interessati all’acquaponica, dovete sapere che non tutti i pesci sono uguali. Ecco una top 3 delle migliori specie tra cui scegliere.

Tilapia

La tilapia è sicuramente il pesce più comune in acquaponica. È facile da allevare e si adatta più facilmente alla maggior parte degli ambienti. È resistente a molti parassiti e agenti patogeni e anche allo stress da manipolazione. È un pesce resistente con una dieta varia. Si nutre di alimenti sia animali che vegetali (onnivoro). La tilapia è commestibile e ha il pregio di essere gustosa e prelibata. Per l’allevamento, la tilapia necessita di una temperatura compresa tra 28 e 30°C e di un pH (potenziale di idrogeno) compreso tra 6,4 e 8,7.

Pesce gatto

Conosciuto anche come pesce gatto, il pesce gatto può essere alimentato con insetti, piante e altri alimenti per pesci. È uno dei pesci più facili da allevare per i principianti dell’acquaponica. Dopo un certo periodo di adattamento alle vasche, il pesce gatto cresce abbastanza velocemente. È una specie a crescita rapida. Può pesare 1 libbra (453,592 grammi) in una media di 18 mesi. Inoltre, ha il vantaggio di essere molto ricco di vitamina D. I pesci gatto prediligono temperature comprese tra 15 e 30°C e un intervallo di pH tra 7 e 8,4.

Pesce rosso

Se state cercando i migliori pesci ornamentali per l’acquaponica, il pesce rosso è una scommessa sicura. È una specie ittica particolarmente resistente. Può sopravvivere in un livello relativamente alto di inquinamento dell’acqua. Inoltre, nell’acquaponica i pesci rossi producono molti rifiuti nutritivi per le piante. La temperatura consigliata per l’allevamento dei pesci rossi è di 10-30°C, mentre il pH richiesto è di 6-8. Si noti, tuttavia, che a causa della loro natura parassitaria, i pesci rossi non sono commestibili.