Diritti di riserva, l’altcoin che fa discutere

Per cominciare, cos'è un'altcoin? Letteralmente, una "altcoin" è una altalternativa al bitangolo. Le altcoin si differenziano per il loro funzionamento: possono essere vicine al bitcoin o offrire regole completamente diverse.

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Cosa rende i Diritti di Riserva così speciali

Apparsa nel corso del 2019, la criptovaluta Reserve Rights (RSR) e la sua stablecoin Reserve (RSV) hanno potuto beneficiare di un finanziamento molto consistente da parte della piattaforma Huobi Prime. Fin dall’inizio, il progetto ha avuto basi molto solide ed è stato sostenuto e seguito da diversi importanti investitori del settore:

  • Base monetaria
  • Y Combinator
  • Paypal

Reserve Rights è un’altcoin che ha fatto notizia di recente, in quanto è l’unica altcoin che è stata in grado di registrare guadagni nel bel mezzo di uno sconvolgimento delle criptovalute. Infatti, nonostante la correzione del mercato, l’altcoin RSR ha deciso di andare controcorrente non seguendo l’andamento del mercato, creando una sovrapposizione di candele rialziste.
Tuttavia, nonostante questa tendenza rialzista, il grafico a 4 ore di RSR mostra una debolezza che è considerata un segnale di pressione di vendita. Si prevede quindi una correzione. Un eventuale ritracciamento suggerirebbe un’importante area di supporto tra 0,007 e 0,0074 dollari. Solo una volta raggiunto questo livello potremo aspettarci di vedere la SSR riprendere il suo movimento al rialzo verso 0,01 dollari.

Il progetto di riserva di stablecoin (RSV)

Sostenere la continuazione del meccanismo delle stablecoin

Le monete stabili sono una sorta di ponte tra le criptovalute e le valute fiat. Infatti, il loro prezzo è solitamente sostenuto da un “porto sicuro” come l’oro o il dollaro USA. Il progetto della Stablecoin Reserve (RSV) è quindi quello di sostenere il mantenimento del meccanismo delle stablecoin. Inoltre, mira a diventare un’alternativa alle valute fiat. A tal fine, è necessario eliminare alcuni problemi, come la volatilità che alcune criptovalute possono presentare. In effetti, è logico che una stablecoin debba essere STABILE, quindi la volatilità è il nemico principale della stablecoin. L’ambizione dell’RSV è quindi quella di non essere più soggetto alla volatilità del mercato, garantendo una riserva stabile. L’economia decentrata è al centro di tutti i dibattiti, ma è ancora un mercato minore e quindi favorevole all’innovazione. Inoltre, la RSV vuole eliminare l’uso delle DApp.
In termini di vantaggi, tutti gli utenti di RSV potranno beneficiare di transazioni facili ed efficienti, oltre a poter conservare questa moneta virtuale su scala globale.

Che ruolo svolge l’altcoin Reserve Rights (RSR)?

In tutto questo, il ruolo principale dei Diritti di Riserva (RSR) è quello di riuscire a stabilizzare al meglio la Riserva di Stablecoin (RSV) acquistandone gli eccessi per mantenerne e controllarne il prezzo. In questo modo, i titolari dei diritti di riserva influenzano in parte la governance del progetto e partecipano all’arbitrato dei diritti di riserva. In conclusione, l’RSR, strettamente correlato all’RSV, ha fatto molto rumore per la sua recente performance, ma anche per i grandi investitori che hanno sostenuto il progetto della stablecoin Reserve.