Fieno greco: benefici e precauzioni del consumo di questo seme!

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Originario del Mediterraneo, il fieno greco è un prodotto che presenta fiori gialli da cui emergono semi aromatici di colore marrone dorato. Ha proprietà medicinali comunemente usato nella medicina cinese. Quest’ultimo sta diventando sempre più popolare in Occidente. Si dice che i semi e la polvere ottenuti da questa pianta abbiano proprietà positive per lo stomaco e per la cura della pelle. Inoltre, le proprietà di questi semi sono riconosciute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il loro utilizzo.

Fieno greco: quali sono le proprietà di questa pianta?

Il fieno greco ha proprietà nutritive che supportano il sistema digestivo attraverso il contenuto di albumina, grassi e carboidrati. Contiene anche mucillagini. Questi aiutano a proteggere la mucosa gastrica in caso di ulcera gastrica o gastrite, tra le altre condizioni. Ecco perché questo superalimento è diventato popolare anche come alternativa all’omeprazolo.
Gli usi benefici del fieno greco comprendono anche il sistema endocrino. Questa pianta è particolarmente indicata nei casi di diabete e come trattamento complementare nelle diete per l’obesità. Oltre che un protettore del fegato.

Infine, uno degli utilizzi più comuni del fieno greco è uso topico sulla pelle. I suoi benefici possono essere utilizzati per trattare bolle, ascessi e gonfiori di ogni tipo. Le ferite possono anche essere lavate con un infuso di questa pianta. Si usa anche per trattare le infiammazioni della bocca, delle tonsille e della faringe.
In Africa, il fieno greco è considerato un rimedio naturale tonico e ricostituente in anemia e convalescenza. È stato inoltre dimostrato che è utile per i raffreddori delle vie respiratorie superiori. Ecco perché gli esperti raccomandano questo superalimento nella nostra vita quotidiana.

Ecco alcune precauzioni da prendere in considerazione contro gli effetti collaterali

Sebbene il fieno greco sia benefico per la salute, è consigliabile consultare un medico prima di iniziare ad assumerlo, poiché è stato riscontrato che può causare molti effetti collaterali. Ad esempio, se assunti per via orale, l’erba può causare diarrea e flatulenza. In dosi elevate, può causare ipoglicemia.


Oltre a questi effetti collaterali, questo superalimento può anche causare reazioni allergiche. Se si assumono altri farmaci, è importante consultare uno specialista per assicurarsi che non interferiscano con essi. Il fieno greco ha la proprietà di ridurre l’assorbimento di altri farmaci. Soprattutto, l’uso di questa pianta è sconsigliato anche durante la gravidanza e l’allattamento e nei bambini.

Fieno greco: alcune idee per il suo consumo

Potete consumare il fieno greco sia in semi che in polvere. Molti preferiscono quest’ultimo perché è più facile e comodo da usare. Si può acquistare in farmacia o nei negozi di prodotti biologici. Oppure basta macinare i semi tostati in una padella calda.

Per consumare il fieno greco, suggeriamo due opzioni. Il primo è quello di fare un infuso con la polvere. Per farlo, sciogliere ½ cucchiaino di fieno greco in polvere in una tazza d’acqua. Si consiglia di berlo 30 minuti prima di ogni pasto. La seconda opzione è quella di utilizzare la polvere come spezia per i vostri piatti. In questo modo si esalta il sapore.