Ecco cosa significa veramente il BMI per i bambini e i genitori e perché dovremmo smettere di usarlo.

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

L’indice di massa corporea (BMI) è l’unico indice convalidato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per determinare il peso corporeo di un individuo. Tuttavia, l’IMC può essere impreciso e problematico. Sebbene alcuni medici utilizzino ancora questa tecnica, è importante notare che si tratta di una misura obsoleta e parziale che non tiene conto di diversi fattori, come l’etnia, la razza, il sesso e/o l’età.

Molti esperti sostengono che il BMI si basa su un sistema obsoleto che non tiene conto dei diversi tipi di corpo. Perché si usa ancora il BMI e quali sono le migliori alternative per valutare lo stato di salute?

Che cos’è il BMI?

L’IMC misura il grasso corporeo e può essere utilizzato come “strumento di screening” per aiutare a determinare i “rischi per la salute” di una persona.

L’IMC si calcola dividendo il peso di una persona per la sua altezza.

Un IMC elevato indica che una persona ha un peso extra per la sua altezza, che può essere dovuto a un eccesso di grasso corporeo… ma questo non è sempre il caso, soprattutto nei bambini.

L’IMC non è perfetto, poiché esistono variazioni nella correlazione tra IMC e grasso corporeo per i bambini di diverse razze ed etnie, ad esempio, e i bambini atletici possono avere un IMC elevato a causa della massa muscolare.

L’IMC è uno strumento obsoleto

Il BMI è stato inventato negli anni Trenta da uno statistico, matematico, sociologo e astronomo belga di nome Lambert Adolphe Jacques Quetelet. Anche se il BMI è diventato un sistema ampiamente utilizzato nel 1972, rimane problematico.

“L’IMC è stato creato sulla base dei dati di uno studio composto interamente da uomini bianchi europei. Pertanto, le conclusioni che ne derivano non sono affidabili per coloro che non rientrano in questa fascia demografica”, afferma Katherine Hill, pediatra e medico specializzato in disturbi alimentari e vicepresidente degli affari medici di Equip.

In altre parole, il BMI è una misura obsoleta e distorta che non tiene conto di diversi fattori, come l’etnia, la razza, il sesso e/o l’età.

L’IMC può essere impreciso e non inclusivo

L’IMC presenta anche altri problemi. Secondo i ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania, il BMI non tiene conto della massa muscolare, ad esempio, né della densità ossea e della composizione corporea complessiva.

L’IMC ignora importanti dettagli sull’età e sul sesso, aggiunge uno studio pubblicato sull’International Journal of Obesity. Inoltre, non tiene conto dei fattori di rischio legati allo stile di vita, come il fumo e l’uso di droghe e alcol, che tendono a essere un indicatore più accurato della salute e del benessere generale di una persona. In realtà, l’IMC non fornisce alcuna informazione sull’impatto del peso sulla salute.

Va notato che l’IMC è interpretato in modo diverso per i bambini e gli adolescenti, sebbene sia calcolato con la stessa formula dell’IMC degli adulti.

Perché i medici usano ancora il BMI?

Con tutti questi problemi, ci si può chiedere perché si usi ancora il BMI. Come ha spiegato Kevin Hall, ricercatore sull’obesità del National Institutes of Health (NIH), sul Washington Post, “nonostante i suoi limiti e i noti controesempi… classifica correttamente le persone con un eccesso di grasso corporeo più dell’80% delle volte”.

È uno strumento di screening poco costoso e, con un tasso di successo dell’80%, è considerato sufficientemente accurato.

Come valutare la salute senza utilizzare questo metodo di calcolo

I medici possono valutare la salute in altri modi che non prevedono l’indice di massa corporea. Alcuni medici utilizzano strategie più sfumate, afferma il dottor Hill. Analizzano e tengono conto di altri indicatori, come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e i grafici di crescita.

Parlano con i bambini delle loro attività fisiche, del loro stile di vita e del loro rapporto con il corpo, e tengono conto del loro benessere mentale. La depressione e l’ansia, ad esempio, sono spesso correlate a condizioni fisiche, come fluttuazioni di peso, problemi digestivi e cardiovascolari.

Secondo il dottor Phan: “Sempre più medici utilizzano macchine che valutano meglio il grasso corporeo di un bambino e sono altrettanto rapide e facili da usare come il BMI. Queste macchine utilizzano una tecnologia chiamata analisi dell’impedenza bioelettrica per misurare la composizione corporea.

Questa tecnologia fornisce un quadro molto più completo della salute del bambino

“Questo è un buon modo per monitorare i progressi”, aggiunge il dottor Phan. “A volte vediamo cambiamenti nella percentuale di grasso corporeo prima di vedere cambiamenti nel BMI”.

In generale, altezza e peso non sono buoni indicatori del benessere di una persona. “Senza un quadro completo della salute del paziente e di misure quali la pressione sanguigna, la funzionalità cardiaca, la storia genetica, i livelli di colesterolo, l’igiene del sonno, lo stato di attività e il benessere mentale, è impossibile giudicare se una persona è considerata ‘sana’ dal punto di vista medico”, conclude il dottor Hill.