Bere il caffè al risveglio: l’errore da non commettere al mattino! I motivi.

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Se bere il caffè dopo aver mangiato è un’abitudine di molte persone, lo stesso vale per il caffè del mattino.
In effetti, sembra essere l’inizio di una routine mattutina per iniziare bene la giornata. Tuttavia, sembra dimostrato che questa abitudine è totalmente inutile e, peggio ancora, controproducente.
mattinata del caffè

A quanto pare, sarebbe meglio aspettare le 11 o mezzogiorno per avere buoni effetti. Vi spieghiamo tutto qui.

Una cattiva abitudine

Quando la giornata inizia, troppo spesso sappiamo che probabilmente sarà lunga. E se non siete persone mattiniere, la cosa migliore è che vi diate da fare al mattino.
Ma sembra che ciò che pensiamo sia una buona cosa da fare sia in realtà una cattiva abitudine. Ma è noto per le sue proprietà energizzanti e quindi per stimolare la produzione.

In base al alcuni studi, bere caffè prima delle 11 del mattino non è molto produttivo.
Sembra quindi che questa bevanda calda del mattino venga consumata solo per abitudine. Ma è chiaro che se si beve così regolarmente, i suoi effetti si riducono notevolmente.

Il caffè è inefficace?

Come per le droghe, la caffeina non ha più lo stesso effetto se consumata troppo spesso.
Quindi, se prima un caffè vi dava energia, con il tempo anche due o tre non vi daranno più quella spinta energetica. Quindi, se si beve il caffè appena svegli, è nel primo pomeriggio che si inizia a sentire il calo di energia.

E c’è una spiegazione semplice per questo. Il corpo inizia a secernere cortisolo in grandi quantità non appena ci si sveglia. Il cortisolo è chiamato ormone dello stress e ci mette in uno stato di allerta.
Quindi prendere un caffè in questo momento crea un turbine di energia, non necessariamente positiva. Di conseguenza, le persone appaiono rapidamente agitate, sudate e, peggio ancora, in uno stato di ansia.
Quando il cortisolo diminuisce nell’organismo, è anche il momento in cui la caffeina smette di funzionare. In questo modo vengono disattivate contemporaneamente due fonti di energia.

E questo può portare rapidamente a una grave carenza di energia. Per questo è meglio che le due energie si alternino piuttosto che si accumulino con forza e lascino poi un grande vuoto.

Le ore migliori

I medici sembrano raccomandare tempi specifici per bere il caffè e che questo abbia un effetto positivo sull’organismo. È meglio evitare di berlo al mattino.
Consiglia di bere il caffè quando il livello di cortisolo è basso, ossia intorno alle 11. È quindi chiaro che la caffeina avrà il suo impatto più efficace sull’organismo e sull’energia.
caffè

Tuttavia, alcuni caffè sono più forti di altri. Il caffè Robusta è più ricco di caffeina rispetto al caffè Arabica, ma ha un sapore amaro. Il caffè arabica, invece, si dice che abbia più benefici.
Favorisce la memoria, l’attenzione e la concentrazione. Tuttavia, non bisogna superare le 6 tazze al giorno, altrimenti gli effetti negativi saranno più forti di quelli positivi.