Crisi energetica: tutto quello che c’è da sapere!

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Quest’inverno il tema riscaldamento è al centro dell’attenzione. Barlettaweb riferisce che, con l’aumento dei prezzi dell’elettricità, infatti,  molte famiglie a basso reddito temono il freddo dell’inverno.

Ogni volta che si parla di crisi energetica, gli italiani stringono i denti. Perché il riscaldamento dovrebbe diventare la nostra priorità?

Crisi energetica: tutto quello che c’è da sapere!

Con l’arrivo dell’inverno, la crisi climatica è motivo di grande preoccupazione per i vertici italiani. Quella che stiamo vivendo è una crisi energetica senza precedenti, e per questo sarà necessario fare affidamento l’uno sull’altro. Per quanto riguarda il tanto criticato scudo tariffario, ci spiegano che questo che non è fine a se stesso, ma è un modo per ” consumare meno”. Se potessimo ridurre i costi di riscaldamento, potremmo farlo senza perdere troppo.

Finalmente svelato il calendario del piano energetico

In vista dell’inverno, il governo intende presentare una serie di misure efficaci. Nel frattempo incrociamo le dita e speriamo che le temperature non si abbassino rapidamente!

Più si investe sul riscaldamento…

Barlettaweb consiglia di investire in un termostato, per poter controllare sia la temperatura interna che esterna. Potrebbe essere un’ottima soluzione per non ammalarvi quest’inverno! A tal proposito sono tutti d’accordo. Quei famosi 19 gradi… la temperatura ideale in casa!

… e più si risparmia!

Se il sistema di riscaldamento è dotato di un termostato, regolatelo in base alle vostre esigenze. Inoltre, non appena fa buio, si raccomanda di chiudere finestre e tapparelle. E, se potete permettervelo, perché non investire in tende termiche?
Infine, si raccomanda di controllare i dati forniti dal dispositivo. Orari di picco, orari di riscaldamento fuori picco… insomma sapete come funziona!

Cosa fare quando non siete in casa?

Innanzitutto, non lasciate il riscaldamento acceso. Potete programmare l’accensione del termostato poco prima del vostro arrivo. Basteranno pochi mesi e il consumo di elettricità si stabilizzerà, e potrete finalmente voltare pagina e non pensare più ai costi del riscaldamento. Il resto sarà pubblicato nel prossimo numero di Barlettaweb !