Richiamo urgente del prodotto per questo riso Lidl contaminato da funghi cancerogeni

Questa settimana è il riso commercializzato nei negozi Lidl che è oggetto di un richiamo. Ecco tutti i dettagli su questo avviso.

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Quest’anno, i richiami dei prodotti punteggiano la nostra vita quotidiana. In effetti, molti negozi hanno richiamato vari alimenti per sospetti di contaminazione soprattutto listeriosi. Per permettervi di anticipare qualsiasi rischio di intossicazione alimentare, andiamo quotidianamente al sito web del governo “Promemoria per i consumatori”. Pertanto, possiamo informarti, il prima possibile, di eventuali avvisi. Venerdì mattina, l’ennesimo richiamo del prodotto ha attirato la nostra attenzione. Questo avviso riguarda il riso della Lidl. Senza ulteriori indugi, Barlettaweb ti fornisce tutte le informazioni utili.

Un richiamo di prodotto riguardante il riso della Lidl

Il riso Lidl potenzialmente contaminato viene venduto in sacchi da 1 kg. Venduto in tutta la Italia a, è oggetto di richiamo ufficiale. Tutti i negozi del colosso tedesco sono quindi preoccupati. L’informazione è stata ampiamente diffusa dall’annuncio ufficiale.

I rischi sono molto reali poiché questo famoso riso potrebbe contenere funghi cancerogeni. È riso Basmati del marchio Golden Sun. Confezionato in bustine da 1 kg, è commercializzato nei negozi Lidl dal 22 gennaio 2021. Hai potuto acquistare questo alimento fino al 4 novembre in tutta la Italia.

Avete riso di questa marca nei vostri armadi? Tutto quello che devi fare è controllare l’etichetta. Il prodotto interessato ha il seguente identificatore GTIN: 20073763. Le date di scadenza vanno fino all’11 e 13 gennaio 2023. Con queste informazioni precise potrete identificare facilmente il riso interessato da questa nuova allerta.

Potenziale contaminazione da aflatossine

“Le indagini svolte a causa della rilevazione di aflatossine su alcuni lotti in Europa, hanno portato al ritiro e al richiamo di questo prodotto in via precauzionale. » ecco il modello ufficiale di questo nuovo richiamo di prodotto. Vale a dire che le aflatossine non sono altro che micotossine prodotte da un fungo che cresce nelle regioni calde e umide. Sfortunatamente, e questo è l’intero problema, questi funghi sono considerati genotossici e cancerogeni. In altre parole, il rischio per la salute è molto reale.

Il cibo può essere contaminato da questi funghi prima o dopo la vendemmia. Così, le aflatossine si possono trovare nel riso, ma anche nelle arachidi, nella frutta a guscio, nel mais e in molti altri cibi secchi. Possono essere contaminati anche spezie, fave di cacao o oli vegetali crudi. L’EFSA ha recentemente confermato queste informazioni.

Se hai il riso richiamato nella tua credenza, non mangiarlo! Riportalo indietro senza indugio al punto vendita Lidl che te lo ha venduto. Sarai immediatamente rimborsato. Se l’hai mangiato, non preoccuparti. Il i rischi sono legati all’ingestione regolare. Infatti, se queste molecole cancerogene sono parte integrante della dieta, possono creare lesioni al fegato. Ma se vengono ingeriti eccezionalmente, il pericolo è scongiurato.

Si noti che il sollecito ufficiale specifica che tale ritiro è motivato da una semplice precauzione. Anche se questo riso è stato ingerito da molti consumatori, non dovrebbero quindi esserci incidenti.